Crea sito
 
Rosabella and the Citizen cane.

Il primo potere.

GLI OCCHI CHE NON PARLANO.

Luglio 27th, 2005

Tu mi guardi.

Bè ovvio io ti guardo allora.

Ti prego, di qualcosa però.

Vabbè non dici niente. Ma allora che hai da guardare?

Vorrei capire perché così non so, se è terribilmente bello o terribilmente fastidioso. Che tu mi guardi.

Sicuramente è diverso dal passare inosservato.

Ma tu mi guardi perché?

Si, tu biondina, ti ho vista l’altro giorno su una copertina. Lei era uguale a te ovvio. Con quello strano budino luccicante e chiaro sulle labbra. Mi hai guardato mentre entravi alle spalle di quel cappellone del tuo fidanzato. Bell’esemplare che ti sei scelta. I miei complimenti.

E tu, simpatica e formosa ricciolina. Ti ho beccata almeno tre volte ad osservarmi. E’ stato strano fermarsi imbarazzati per un istante occhi negli occhi. E poi fuggirsi.

Perché?

Perché, bella la mia mogliettina, anzi, i miei complimenti per l’ottimo mantenimento, perché mi ha radiografato da testa a piedi, mentre fuori i suoi bambini, l’aspettavano impazienti con il loro gelato.Desiderava anche lei il suo? 

E perché le altre, in altri tempi, in altri modi?

Mi sono sentito nudo, mi sono sentito bello, mi sono sentito imperfetto, orribile, inguardabile.

Avrei voluto scappare e nascondermi, avere uno specchio per controllarmi.

Avrei voluto slacciare ancora un bottone della camicia e farti vedere. Avrei voluto assaggiare, quel luccichio burroso sulle tue labbra e assaporarlo sulla lingua.

Ma Cristo Santo prima devo capire perché.

Perché ti ostini a guardare e non parlare.

Non interpreto il linguaggio degli occhi. Comprendo a stento l’italiano medio.

Ti prego di essere chiara.

Lingua in bocca e penso che capirò. Anche una mano sul pacco può andar bene.

Gli sguardi non li riesco a capire.

Ho paura, ho piacere. L’insicurezza fa trascorrere il tempo.

Se mi guardi, è una boccata d’ossigeno. Se mi guardi, è uno spillo sulla pelle.

In entrambi i casi, tra poco sarò del tutto insensibile.

Tu mi guardi.

Io ti guarderò.

La prossima volta vedi di parlare.

 

 

20 Responses to “GLI OCCHI CHE NON PARLANO.”

  1. sidgi ha detto:

    MART… vedi di fare quella catena! SUBITOOO!!!!

  2. boxroom ha detto:

    CE L’HO FATTA!!!! mannaggia a splinder!

    Buon weekend Tesorino 🙂

  3. julina ha detto:

    hummm.il caldo ti da alla testa…straparli!

  4. SteelRain ha detto:

    vero. e lo zucchero a velo sul gatto poi diventa un pastrocchio unico 🙂

    Buon weekend anche a te 😀

  5. cat78 ha detto:

    hallooooo! buon we mart caro, scappo..prima che il capo cambi idea che non si sa mai 😉

    baci tanti

  6. julina ha detto:

    COME, COME PUOI DARMI RAGIONE?

  7. Pillow ha detto:

    la cosa più irritante è che ti avevo ieri sera scritto un lungo commento figo….. e io oodio doverli riscrivere perchè perdono di spontaneità———–

    riassumerò dicendo che questo tuo ultimo post…. e di un secccsi spaventoso pur essendo tra i tuoi meno espliciti…… e io…. m’ingrifai perdutamente… in una bollente sera d’estate sognando un mojito…..

  8. smeraldina ha detto:

    Bello questo scritto, complimenti maritozzo!!!!

    ….senti, hai ragione…lavoriamo davvero troppo!!!!

    Ma io oggi finisco, domattina porto i bambini alla colonia estiva e……. da domani…. SCIAMBOLAAAAAAAAAAAAAAA!!!!

    Ok????

    :o******

  9. julina ha detto:

    …allora ho ragione io a pensare che tu sia bello 😉

  10. selenitudine ha detto:

    wow!!! Dammi un po’ di tempo e vado avanti e poi la pubblichiamo su tutti e due i blog… ma stavolta dobbiamo scrivere anche la fine, eh? :-)))

    …e complimenti, bello sto post! 🙂

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress. Theme by Sash Lewis.