Crea sito
 
Rosabella and the Citizen cane.

Il primo potere.

LA GENESI. Le origini del mondo e dell'umanità.

Marzo 31st, 2005

Genesi – Capitolo 1

…come sono andate realmente le cose…


[1]In principio Dio creò il cielo e la terra. [2]Ora la terra era informe e deserta e nel Sahara, un beduino che stava tentando di addomesticare un cammello, venne investito da un concorrente della Parigi-Dakar e le tenebre ricoprivano l’abisso e lo spirito di uno scafista albanese aleggiava già sulle acque.

[3]Dio disse: «Sia la luce!». E dopo aver passato dieci minuti in attesa al numero verde ENEL, atteso per venti giorni lavorativi il preventivo di spesa, atteso per un altro mese i tecnici per l’allacciamento, finalmente…. la luce fu. [4]Dio vide che la luce era cosa buona e inventò la bolletta. E separò la luce dalle tenebre [5]e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno.

 

[6]Dio disse: «Sia il firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque»(L’alcool ai tempi era bandito). [7]Dio fece il firmamento e separò le acque, (allora è un vizio!) che sono sotto il firmamento, dalle acque, che son sopra il firmamento. E così avvenne. Dio aveva creato l’imbottigliamento. [8]Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno.  

 

[9]Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l’asciutto». E così avvenne. Solo che dei luoghi divennero un po’ troppo asciutti. E furono inventati i deserti. [10]Dio chiamò l’asciutto terra e la massa delle acque mare. E Dio vide che era cosa buona, ma si dimenticò di creare i ponti. [11]

 

E Dio disse: «La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie». E così avvenne: [12]la terra produsse rovi, ortiche, erbacce, bacche velenose, funghi allucinogeni, piante rampicanti, germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa troppo buona. E invento i pollini primaverili e i lavori di campagna.[13]E fu sera e fu mattina: terzo giorno.

 

[14]Dio disse: «Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni [15]e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra». E così avvenne: Il firmamento fu riempito di satelliti spia USA, navicelle spaziali dell’U.R.S.S. e missili intercontinentali tedeschi.[16]Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle. [17]Dio le pose nel firmamento del cielo per illuminare la terra [18]e per regolare giorno e notte e per separare la luce dalle tenebre. E Dio vide che era cosa buona. E inventò il lavoro di giorno e il sonno di notte. [19]E fu sera e fu mattina: quarto giorno.  

 

[20]Dio disse: «Le acque brulichino di esseri viventi e uccelli volino sopra la terra, davanti al firmamento del cielo». [21]Dio creò i grandi mostri marini (squali, orche assassine, meduse urticanti) e tutti gli esseri viventi che guizzano e brulicano nelle acque, secondo la loro specie, e tutti gli uccelli alati (piccioni, pipistrelli)secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. [22]Dio li benedisse: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite le acque dei mari; gli uccelli si moltiplichino sulla terra, soprattutto nelle piazze, sui monumenti e sopra i cornicioni.». [23]E fu sera e fu mattina: quinto giorno.

 

[24]Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili (serpenti velenosi, ragni, topi, scarafaggi)e bestie selvatiche secondo la loro specie( orsi, leoni, tigri…)». E così avvenne: [25]Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. [26]E Dio disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».Ma evidentemente non ci riuscì.

 

[27]Dio creò l’uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.  

 

[28]Dio li benedisse e disse loro:
«Siate fecondi e moltiplicatevi,
riempite la terra;

 

Poi disse alla donna :- Però mi raccomando, se vedi in giro un tipo alto, atletico, occhiali e capelli rasati, di nome MARt, non gliela dare assolutamente. E Dio inventò le donne che se la tirano e i single.


Poi aggiunse: Soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra».E se non ci riuscite, usate queste. E Dio inventò le armi.

 

[29]Poi Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. Ma potete anche fumarvela.[30]A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne. I dinosauri si estinsero a forza di canne. [31]Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno.


 

Genesi – Capitolo 2

[1]Così furono portati a compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere. [2]Allora Dio, nel settimo giorno portò a termine il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro. [3]Dio benedisse il settimo giorno e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro che egli creando aveva fatto.

Quindi, per rilassarsi un po’, andò al bar sotto casa a farsi qualcosa. Ma il barista era un vecchio scazzoso, brutto a vedersi e poco incline al dialogo. E l’acqua non sapeva di niente e faceva fare tanta pìpi. E lui non aveva ancora inventato i bagni.

Così Dio uscì fuori dal locale e si mise a rimirare la sua creazione.

:- Ohhh cazzo! Che macello!

…e SONO STATO IO..per giunta!

Disperato Dio tornò dentro al bar, creò la barista gnocca e tettona e gli alcolici.

E si prese una sonora sbronza.

E da sbronzo, l’universo gli parve una cosa buona.

Pare sia ancora li, col gomito appoggiato al bancone.

[4a]Queste le origini del cielo e della terra, quando vennero creati.

 

 

Scritto per pubblicizzare il Fight Blog e nella speranza di esservi prima o poi ammesso.

 

 

28 Responses to “LA GENESI. Le origini del mondo e dell'umanità.”

  1. Pillow ha detto:

    uhè, prolisso, che si dice oggi?

  2. SirenVoice ha detto:

    rinuncio al mandato di tutela del tuo fegato dall’alcool…devo prima tutelare il mio! cazzarola Mart, quanta tequila bum bum sabato è finita nella pancina squamosa della sirena….

  3. mryasha ha detto:

    E PER RICORDARTI DI RIVOTARE, DEVI METTERE IL VOTO (PER ME, GRAZIE) SU UN ALTRO POST, SE NO NON VALE…A PRESTO,

  4. mryasha ha detto:

    ILO (io non conto molto ma non mi sembra che ci siano motivi per non ammetterti)

  5. mryasha ha detto:

    TI SCRIVO PER DIRTI CHE PENSO CHE AL FIGHTBLOG SARAI AMMESSO TRANCHILO TRANCHILO (

  6. PleiadiElisewin ha detto:

    ecco…già ti amo.

    lo sapevo io…certo che ci penso io…tu porta le cartine che io me le perdo sempre….

  7. boxroom ha detto:

    Grande Mart, incrocia anche le gambe chè non si sa mai. Mi spiace che lavori domani 🙁 non si dovrebbe mica!! In ogni caso buon uicchend anche a te! 😉

  8. ieleina83 ha detto:

    passata per i doverosi saluti del weekend!!! buonfine settimana & un kiss!!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress. Theme by Sash Lewis.