Crea sito
 
Rosabella and the Citizen cane.

Il primo potere.

DELLE DONNE.

Gennaio 30th, 2007

Delle donne che ho conosciuto ricordo principalmente la generosità d’intenti, ma la susseguente, rapida, duratura, capacità di non sostenerli. La mancata riproduzione. Una sorta di istigazione all’illusione. Inevitabilmente quando poi ti trovi solo, finisci per non esserlo mai veramente. Il passato e le possibilità sono al presente, costantemente. Due ombre mimetiche, a destra e a sinistra. Il sole negli occhi. Non ho mai indagato a fondo sul valore di quelle probabilità. Il futuro condizionale è poco più di un presente, non più in la di un domani. Ma te lo spiegano tardivamente. Sulle onde dell’entusiasmo o nelle gole degli imbarazzi abbiamo poca lucidità e conseguenze in vacanza. E l’illusione ha già nel nome la sua componente di dolore. Perché cercarne altro nelle sue origini.

Delle donne che ho conosciuto ricordo soprattutto la generosità d’intenti. Un futuro ipotizzato come alternativa ad un futuro non realizzabile? Un gioco da prestigiatore che può riuscire. Lo stupore appanna la vista con lustrini, pastelli rosa e cuori rosso pomodoro. Per future occasioni, basta ricordarsi delle soluzioni ai trucchi. Capovolte a fondo pagina, a destra della chiazza di sangue.

12 Responses to “DELLE DONNE.”

  1. anonimo ha detto:

    la generosità d’intenti è comunque un progetto di generosità, no? nina

  2. Ubikindred ha detto:

    Vero…pochissima lucidità e tanto inutile rimpianto…

    P.S.

    E anche all’ora di cena, che già ho fame e mi caleno gli zuccheri, per dire, Ruini mi rovina la dieta, altrochè!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress. Theme by Sash Lewis.