Crea sito
 
Rosabella and the Citizen cane.

Il primo potere.

YEAH! ALLES IS GUT. (Ci sentiamo così: siamo tutti Madame Bovary)

Maggio 3rd, 2007

Periodo di decadenza. Sto perdendo rapporti, anche umani, come anni fa si perdevano i capelli. La differenza sta nel cuscino. Non li trovi caduti al mattino sulla federa, anche se se ne vanno similmente con un fruscio silenzioso. Impalpabile e sfuggevole fra le dita come l’ultima chioma, la gente se ne va in punta di piedi o a passi svelti. Voltandosi indietro solo per la sicurezza di non essere seguita. Dietro l’angolo rifiata, più o meno grossi bocconi, stanno a significare la radioattività del nostro inquinamento. I fuggitivi, i visitatori insoddisfatti, non c’è motivo di trattenerli, ma a volte lo si fa per la compagnia, non a tutti piacciono i cani. A me fanno paura, i cani. Serbatoi ad accumulo della nostra rabbia, sono la garanzia della nostra mansuetudine. Un po’ di disordine e rumore corporeo, sono una buona mimesi. La compagnia è ben diversa dall’apprezzamento, ma siamo ormai facilmente adattabili alla scarsità, abitudinari della mediocrità, che si finisce per rincorrerla in alternativa al niente. La pazienza dell’attesa e della ricerca non fanno per l’essere umano maggioritario. L’ansia dell’accoppiamento multiplo non è solo al livello sessuale, è il segnale della resa, lo spettro  notturno della propria individuale impotenza. L’unione fa la forza, si crede, ma è semplicemente una fortunosa copertura d’anonimato, efficace quanto un immunità fra parlamentari accondiscendenti. Le presenze di cui abbiamo bisogno sono direttamente proporzionali al tempo residuo per le prese di coscienza. Il dolore sgorgante dal tempo libero richiede sacrifici pagani per accelerarne lo spegnimento. Le nostre frequentazioni sono il taglio d’ossigeno alla miccia della nostra pira. Diversamente, gli esseri umani necessari all’individuo, dipendono dal grado di sensibilità di quest’ultimo. Dalla pelle viva senza callo, dalle ustioni pulsanti. La scarsità della loro richiesta, dovuta all’abbassamento qualitativo, alla standardizzazione del pensiero, al palese controllo, è la causa primaria della loro estinzione. L’essere civilizzato protegge e perpetua la tigre per il proprio piacere estetico, non per confrontarcisi. Così fa con se stesso. Siamo dentro e fuori dalle vetrine, stabilenti un contatto. Blindato antieffrazione.

5 Responses to “YEAH! ALLES IS GUT. (Ci sentiamo così: siamo tutti Madame Bovary)”

  1. anonimo ha detto:

    tuo fratello!

    …che nn mi ricordo neanche più come si chiama perchè ad un’ora nn ci è neanche arrivato!

    ab

  2. induttivo ha detto:

    madò è tornata pure la Pista e come è possibile ciò?

    Mart qua si muore di freddo, ma almeno la laguna è triste e umida come dev’esse! una soluzione potrebbe essere accendere il monitor con la diavolina, falò e chitarra!

  3. anonimo ha detto:

    si,ti viene proprio il buon umore con questo tempo.

    pista

  4. anonimo ha detto:

    tua sorella!

    ab

  5. induttivo ha detto:

    ‘giorno maestro Mart,

    direi che il tempo malinconico ed incerto di questa mattinata si è ispirato bene al post; essendo reduce da un immeritato spleen non posso che apprezzare una decadenza totale di qualsiasi valore etico e morale, perché trovo ingiusto che da una parte vi sia una ricerca e dall’altra una finta accondiscendenza. Reset meglio ripartire da capo o ancora meglio spegnere, azzerare tutti i risultati raggiunti, si meglio spegnere.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress. Theme by Sash Lewis.